CARATTERE: 

carattere Medio Carattere Grande Carattere Grande



L'Amministrazione comunica :

27/01/2020

ELEZIONI REGIONALI DEL 26 GENNAIO 2020 RISULTATI E PREFERENZE

24/01/2020

 Avviso Pubblico - Servizi di supporto alla domiciliarità per persone non autosufficienti 

23/12/2019

 ELENCO AGGIORNAMENTO PARTICELLE CATASTALI

19/07/2019

DISPOSIZIONI FINALIZZATE AL  RECUPERO DEL CENTRO STORICO SOTTO IL PROFILO DEL DECORO URBANO ED ALLA TUTELA DELLA SICUREZZA DEI CITTADINI, AL CONTRASTO DI SITUAZIONI DI DEGRADO ED INCURIA DI IMMOBILI AD USO RESIDENZIALE , COMMERCIALE, ARTIGIANALE O DI SERVIZIO

delibera C.S. tariffe IMU anno 2013

 Attivazione delle entrate proprie ai sensi dell’art. 251, comma 1, del D.lgs. 267/2000 –Approvazione aliquote e detrazioni dell’Imposta Municipale Propria (IMU) da applicare nell’anno 2012

 DELIBERA

la premessa è parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;
1) Per i motivi espressi in premessa, di applicare a titolo di IMU per l’anno 2012 le seguenti aliquote e detrazioni:
- Aliquota di base 1,06 %;
- Abitazione principale e relative pertinenze Aliquota dello 0,6 %;
L’aliquota relativa all’abitazione principale e alle sue pertinenze si applica anche alla fattispecie di cui all’articolo 6, comma 3-bis del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504, vale a dire “soggetto passivo che, a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio, non risulta assegnatario della casa coniugale, in proporzione alla quota posseduta, a condizione che il soggetto passivo non sia titolare del diritto di proprietà o di altro diritto reale su un immobile destinato ad abitazione situato nello stesso comune ove è ubicata la casa coniugale” –
- Fabbricati rurali ad uso strumentale di cui all’articolo 9, comma 3- bis, del decreto legge 30 dicembre 1993, n. 557, convertito, con modificazioni, dalla legge 26 febbraio 1994, n. 133, l’aliquota è stabilità nella misura dello 0,2 %;
- Detrazione per Abitazione principale € 200,00, rapportata al periodo dell'anno durante il quale si protrae tale destinazione; se l'unità immobiliare è adibita ad abitazione principale da più soggetti passivi, la detrazione spetta a ciascuno di essi proporzionalmente alla quota per la quale la destinazione medesima si verifica. Tale detrazione è maggiorata di 50,00 euro per ciascun figlio di età non superiore a ventisei anni, purché dimorante abitualmente e residente anagraficamente nell’unità immobiliare adibita ad abitazione principale. L’importo complessivo della maggiorazione, al netto della detrazione di base, non può superare l’importo massimo di euro 400,00;
- Tale detrazione, si applica anche alla Fattispecie di cui all’articolo 6, comma 3-bis del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504, vale a dire “soggetto passivo che, a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio, non risulta assegnatario della casa coniugale, in proporzione alla quota posseduta, a condizione che il soggetto passivo non sia titolare del diritto di proprietà o di altro diritto reale su un immobile destinato ad abitazione situato nello stesso comune ove è ubicata la casa coniugale”, si applica, altresì, alle unità immobiliari di cui all'articolo 8, comma 4, del D.lgs. 504/92 - (abitazioni ATERP-IACP regolarmente assegnate, abitazioni di cooperative a proprietà indivisa adibita ad abitazione principale dai soci assegnatari);
2) di dare atto che per la determinazione della base imponibile si tiene conto di quanto stabilito dall’art. 13 commi 3, 4 e 5 del Decreto Legge 6 dicembre 2011, n. 201 convertito con modificazioni dalla Legge 22 dicembre 2011 n. 214;
indietro

Agenda eventi

Nessun evento previsto

Elenco bandi

Nascondi bandi scaduti
BANDI IN PRIMO PIANO

Customer Satisfaction

Customer Satisfaction

Questionario di soddisfazione

relativo al sito e ai Servizi On-Line

CALCOLO IMU

imu

ELEZIONI COMUNALI 2018

 

elezioni comunali

Accesso area riservata

pec

mail

firma

ELEZIONI REGIONALI 26 GENNAIO 2020

 

europee

Screening oncologici

 

prevenzione

REFERENDUM 2016

 

referendum

Comune di Guardavalle

P.IVA :00400390795

Via R. Salerno, 1 - 88065 -

Tel. 0967 82067 - Fax: 0967 82291

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.192 secondi
Powered by Asmenet Calabria